Testimonianze…

PASQUA:
STRAGE DEGLI INNOCENTI

--------------------------------------------------------------------

 

 

La Pasqua è per gli umani un momento di gioia

per milioni di animali un appuntamento con la morte.

Milioni di agnellini pagano con la sofferenza e con la morte il prezzo di assurde tradizioni.

Vitellini, coniglietti, maialini… saranno strappati alle loro madri per subire una sorte crudele: pensaci.

La vita di ogni essere vivente è sacra, come la tua: rispettala.

Astieniti dal mangiare la carne di qualsiasi animale.

Vi sono tante cose buone da mangiare senza uccidere animali innocenti

che come te e me amano la vita, soffrono e hanno terrore della morte.

Perché uccidi se non vuoi essere ucciso?

Perché causi ad altri ciò che non vorresti per te stesso?

Come possiamo sperare nella misericordia di Dio se siamo impietosi verso le sue creature?

L’ANIMA E’ NEL SANGUE (Gen. 9,4)

Gesù si è sostituito all’agnello per far cessare questa usanza ingiusta e crudele.

Come si può uccidere e  divorare l’agnello nel cui simbolo Gesù si identificato?

 

GESU’ HA DETTO:

“Io in verità ve lo dico: colui che uccide uccide se stesso e colui che mangia la carne degli animali abbattuti mangia un corpo di morte. Io vi chiederò conto del loro sangue spumeggiante, il loro sangue nel quale dimora l’anima. Io vi chiederò conto di ogni animale ucciso”.

(dall’Evangelo della pace di Gesù Cristo secondo l’apostolo Giovanni delle chiese cristiane d’Oriente- originale in aramaico del 3° sec. d.C. Bibl. Vat. 156-P).

“Sono venuto ad abolire i sacrifici di sangue e se non smetterete di compiere sacrifici l’ira di Dio non si allontanerà da voi” (dal Vangelo degli Ebrei).

Come puoi uccidere e mangiare l’animale nel cui simbolo Cristo si è identificato?

Chiediti: Gesù oggi approverebbe?

“La sorte degli uomini e quella degli animali è la stessa… Non esiste superiorità dell’uomo rispetto agli animali perché tutto è vanità”. (Eccl. 3,18-21)

 

NON IMBANDIRE LA TUA TAVOLA DI DOLORE E DI VIOLENZA

Cambia vita, diventa vegetariano, ne beneficeranno la tua salute, la tua coscienza, il tuo portafoglio e l’intero pianeta. Vieni con noi. Aiutaci a realizzare un mondo migliore, senza più violenze e ingiustizie, né sull’uomo, né sull’animale, né sulla natura.

- Come giustifica la Chiesa cattolica il fatto che tra i più grandi Iniziati, Mistici e Santi del mondo Gesù sia stato il solo a non aver manifestato amore e compassione per gli animali?

- Come si può pensare che Cristo oggi si schiererebbe dalla parte di chi ritiene legittimo uccidere un animale per mangiare le sue carni (chi lo uccide per divertimento, o per prendersi la sua pelliccia o chi sperimenta medicine o armi da guerra) e non dalla parte di chi invoca amore e rispetto per ogni essere in grado di soffrire?

- Come si può pensare che Gesù si lascerebbe superare in misericordia e compassione da un essere umano che chiede amore e rispetto per tutte le creature?

- La Chiesa non denigra forse il sacrificio di Cristo quando limita il suo valore salvifico all’uomo colpevole ed esclude gli animali innocenti, vittime del peccato dell’uomo?

- Chi è insensibile verso il dolore degli animali come può essere sensibile alla sofferenza degli umani?

RICORDATI: IN PARADISO NON SI MANGIA CARNE

REGALATI UN CUORE NUOVO, UNA COSCIENZA PIU’ GIUSTA E SENSIBILE

REGALATI UN ATTO D’AMORE, DIVENTA VEGETARIANO: NE BENEFICERANNO LA TUA SALUTE, IL TUO PORTAFOGLIO E LA TUA COSCIENZA.

 

MOVIMENTO DELL’AMORE UNIVERSALE  - ASSOCIAZIONE VEGETARIANA ANIMALISTA 

Tel. 06 7022863; 333 9633050 - www.universalismo.it francolibero.manco@fastwebnet.it
 

Il PICCOLO BUDDHA sparisce di nuovo…

Katmandu - Un mistero che ne accresce il mito. È di nuovo scomparso senza lasciare tracce il "piccolo Budda", un ragazzo ne­palese di 16 anni, figlio di contadi­ni, ritenuto dai suoi seguaci come la reincamazione di Siddharta Gautama. Il ragazzo, di nome Ram Bahadur Bamjan, aveva tra­scorso gli ultimi due mesi in totale meditazione nel cuore della giun­gla nepalese. In Nepal, per devozione o curiosità, erano venute ad ammirarlo persone da tutto il mondo. Già dalla sua prima appa­rizione, nel distretto di Bara nel maggio del 2005, aveva attirato oltre centomila pellegrini e curio­si per osserva­re da vicino il ragazzo che, stando alle testimonianze locali, soprav­vive da mesi senza mangiare, restando seduto con le gambe in­crociate ai piedi di un grosso albe­ro. Ram era già "sparito" lo scorso anno per quasi dieci mesi, per poi riapparire altrettanto mi­steriosamente. Una sparizione che aveva lasciato nell'angoscia i suoi seguaci. Poi, una mattina di dicembre, Bahadur Bamjan era im­provvisamente ricomparso, come se niente fosse successo, seduto sotto ad un albero della foresta di Pilu­wa. Il ragazzo è in costante meditazione, vestito soltanto con il tradizionale abito religioso e sembra che non tocchi né acqua né cibo per mesi, Una Tv nepalese lo ha filmato di nascosto per 5 giorni, anche di notte con gli infra­rossi, ma il ragazzo apparente­mente non ha mosso neanche un solo muscolo, resistendo al freddo con la sempli­ce protezione della sua tunica. L’unica testimonianza, prima di questa nuova sparizione, è stata quella di un poliziotto nepalese, che ha raccontato all'agenzia di stampa Reuters che il ragazzo avrebbe detto, il giorno precedente, che si sarebbe spostato in un altro luogo di meditazione, perché lì c’era troppo trambusto e troppa confusione. (Tratto da ‘Il Messaggero’, 12/3/07).       P.S: Non sarà mica a causa della Testimonianza di cui sopra?

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
 

Torna Indietro  E